Codice etico

RSA “Casa di Riposo per Musicisti”

Introduzione

RSA “Casa di Riposo per Musicisti” si conforma nella condotta delle proprie attività ai principi di:

  • uguaglianza,
  • continuità,
  • partecipazione,
  • efficienza ed efficacia,
  • correttezza, trasparenza, lealtà e legittimità.

Gli amministratori, i dirigenti, i dipendenti, i collaboratori in genere (di seguito "destinatari"), sono tenuti al rispetto di tali principi, permeandone i quotidiani comportamenti aziendali; il Codice Etico deve essere utilizzato quale strumento di garanzia e di affidabilità a significativo vantaggio degli interessi generali di RSA “Casa di Riposo per Musicisti”.

Tutti coloro (fornitori, consulenti, partners, ecc ...) che a vario titolo collaborano con RSA “Casa di Riposo per Musicisti” sono tenuti al rispetto delle norme del presente Codice Etico in quanto loro applicabili.

Le regole contenute nel Codice Etico integrano il comportamento che gli amministratori, i dirigenti, i dipendenti e tutti i collaboratori sono tenuti ad osservare, anche in conformità alle regole di diligenza cui sono obbligati per legge il mandatario ed ogni prestatore di lavoro.

RSA “Casa di Riposo per Musicisti”, nella determinazione dei valori etici che guidano i soggetti che esercitano qualunque attività in nome e per conto della stessa, si conforma ai principi generali di condotta stabiliti dai trattati internazionali ratificati dall'Italia in materia di diritti dell'uomo; con particolare riferimento alla Convenzione di Oviedo per la protezione dei diritti dell'uomo e la dignità dell'essere umano riguardo alla applicazione della biologia e della medicina.

Ente gestore della RSA “Casa di Riposo per Musicisti” è la Fondazione Casa dei Musicisti con sede in Milano, Piazza Buonarroti, 29. RSA “Casa di Riposo per Musicisti” è in possesso di autorizzazione definitiva al funzionamento rilasciata dalla ASL Milano in data 9.02.2009, con provv. n. 72 e di accreditamento con dgr.7354 del 28/05/2008 per n. 25 posti letto.

1 - Missione aziendale

RSA “Casa di Riposo per Musicisti” assolve al proprio scopo sociale, mediante una struttura in grado di offrire un'assistenza individualizzata e qualificata alla persona anziana con l'intento di migliorarne la qualità della vita e di mantenerne il benessere.

Lo stile gestionale caratterizzato dal "lavoro per processi interdisciplinari" e ispirato da valori fortemente condivisi garantisce il soddisfacimento dei bisogni assistenziali dell'Ospite nel pieno rispetto della dignità della persona e dei suoi diritti, assicurando nel contempo la caratteristica di "struttura aperta" della residenza: aperta oltre che agli ospiti, ai loro familiari e a tutti i cittadini, e per questo perfettamente integrata nel territorio.

I valori chiave che esplicitano la mission di RSA “Casa di Riposo per Musicisti” e che costituiscono puntuale riferimento per le attività che ogni operatore svolge nel proprio ambito professionale ed organizzativo, si possono così enunciare:

  • garanzia di un'assistenza qualificata e personalizzata; mantenimento e valorizzazione delle capacità residue dell'Ospite;
  • accoglienza improntata ai valori dell'eguaglianza e dell'imparzialità, rispettosa, quindi, della dignità umana, delle credenze, delle opinioni, e dei sentimenti di ogni ospite;
  • tutela della riservatezza e della privacy; coinvolgimento convinto del personale per indirizzarne le capacità e le attitudini professionali verso il raggiungimento di questi obiettivi;
  • cura dell'aspetto residenziale alberghiero, favorendo un ambiente accogliente, famigliare, tranquillo e pulito.

2 - Vision aziendale

RSA “Casa di Riposo per Musicisti” pone alla base della propria visione aziendale i seguenti valori di riferimento:

  • centralità della persona;
  • innovazione, miglioramento del servizio, formazione;
  • sicurezza dell'ambiente di lavoro, a favore sia dei dipendenti che degli Ospiti.

3 - Normative e principi della condotta etica

RSA “Casa di Riposo per Musicisti”, con l'adozione del presente Codice Etico, intende impedire ed ostacolare condotte contrarie alle prescrizioni di legge e favorire il miglioramento della qualità dell'attività erogata, tenendo in considerazione i valori espressamente individuati e dichiarati dall'organizzazione.

Il presente Codice Etico, adottato ai sensi della Delibera 8496 del 26 novembre 2008 della Regione Lombardia "Disposizioni in materia di esercizio, accreditamento, contratto e linee di indirizzo per la vigilanza ed il controllo delle unità di offerta sociosanitarie", trae origine dal D. Lgs. 8 giugno 2001 n. 231, recante "Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica".

L'Ente, nello svolgimento di tutte le attività tese al raggiungimento delle finalità statutarie, agirà sempre avendo come base i seguenti principi generali:

  • Rispetto della Costituzione, in particolare degli articoli 2, 3, 32 e 38;
  • Rispetto della normativa vigente in ogni ordine e grado, in particolare delle leggi e dei regolamenti riguardanti la materia dei servizi socio-sanitari, propria dell'attività istituzionale dell'Ente.
  • Rispetto della legge n. 328 del 2000, nei suoi capisaldi relativi alla qualità della vita, pari opportunità, non discriminazione e diritti di cittadinanza;
  • Rispetto della legge regionale Lombardia n. 3 del 2008 che enuncia principi di:
  • Universalità del diritto di accesso e uguaglianza di trattamento nel rispetto della specificità del bisogno;
  • Libertà di scelta nel rispetto della appropriatezza delle prestazioni;
  • Riconoscimento e valorizzazione del ruolo della famiglia;
  • Mantenimento e reinserimento nel proprio ambiente famigliare e sociale dei soggetti in difficoltà;
  • Perseguimento dell'effettività e dell'efficacia delle prestazioni erogate;
  • Rispetto della “Carta Europea dei Diritti degli Anziani nelle Istituzioni”
  • Rispetto della Carta dei Servizi approvata dal Consiglio di Amministrazione dell'Ente;
  • Rispetto dei regolamenti, delle circolari e dei protocolli interni emanati dal Consiglio di Amministrazione dell'Ente e/o dal Consigliere Delegato.

Nessuno può considerarsi autorizzato a porre in essere comportamenti in violazione di leggi, regolamenti e principi del presente Codice Etico, con il pretesto di voler favorire l'Ente.

In questa prospettiva RSA “Casa di Riposo per Musicisti”, e tutti gli organi societari:

  • agiscono nel rispetto dei diritti fondamentali dell'uomo ed evitano nei rapporti con gli interlocutori ogni illegittima discriminazione in base all'età, al sesso, allo stato di salute, alla razza, alla nazionalità, alle opinioni politiche e alle convinzioni religiose.
  • rifiutano ogni comportamento illegittimo anche quando sia posto in essere con l'intento di perseguire l'interesse di RSA “Casa di Riposo per Musicisti”.

Sono di fondamentale importanza per RSA “Casa di Riposo per Musicisti” la tutela della privacy e della dignità della persona, con particolare attenzione a quegli aspetti legati alla malattia.

I principi di trasparenza e lealtà implicano l'impegno di tutti i destinatari a fornire in modo chiaro e completo le informazioni; comportano, altresì, la verifica preventiva della veridicità e della ragionevole completezza delle informazioni comunicate all'esterno e all'interno.

Le attività di RSA “Casa di Riposo per Musicisti” sono condotte in conformità alle leggi relative alla salvaguardia dell’ambiente; RSA “Casa di Riposo per Musicisti” si impegna a promuovere, nell’ambito delle proprie strutture, l’uso razionale delle risorse e l’attenzione alla ricerca di soluzioni innovative per garantire il risparmio energetico.

3.1 Principi generali

RSA “Casa di Riposo per Musicisti” si impegna a rispettare i principi etici comunemente riconosciuti quali correttezza, legittimità, trasparenza e lealtà. Trattasi di principi che implicano il rispetto, da parte dei dirigenti, dipendenti e collaboratori nell'adempimento delle proprie funzioni, dei diritti di ogni soggetto comunque coinvolto nell'attività di RSA “Casa di Riposo per Musicisti”.

In particolare, tutti i soggetti destinatari del presente documento devono astenersi dal fare o promettere a terzi, in qualunque caso e pur se soggetti a illecite pressioni, dazioni di somme di denaro o altra utilità in qualunque forma e modo, anche indiretto, per promuovere o favorire interessi dell’Ente.

I destinatari non possono accettare per sé o per altri dazioni di somme di denaro o di altre utilità o la promessa di esse per promuovere o favorire interessi di terzi nei rapporti con RSA “Casa di Riposo per Musicisti”.

Fanno eccezioni a queste prescrizioni solo gli omaggi di modico valore quando siano ascrivibili unicamente ad atti di cortesia nell'ambito di corretti rapporti commerciali e non siano espressamente vietati o, comunque, non possano influenzare la discrezionalità ovvero l'indipendenza del terzo.

Tutti coloro che nell'espletamento della loro attività a favore di RSA “Casa di Riposo per Musicisti” vengano a trovarsi in situazioni di conflitto d'interesse devono informare immediatamente i propri superiori gerarchici.

3.2 Rapporti con l’utenza

Tutti i dipendenti e collaboratori di RSA “Casa di Riposo per Musicisti” sono tenuti ad avere cura della persona degli Ospiti, in modo da garantire accessibilità ed informazione sui servizi erogati.

La fornitura dei servizi agli Ospiti deve essere ispirata a principi di equità, uniformità e riservatezza. In particolare, tutti i dipendenti e collaboratori di RSA “Casa di Riposo per Musicisti” devono impegnarsi a mantenere un comportamento imparziale, anche nella gestione delle situazioni di urgenza, osservando le norme in materia di privacy e riservatezza.

3.3 Rapporti con i dipendenti

Il valore ed il vantaggio competitivo che RSA “Casa di Riposo per Musicisti” è in grado di costruire passa non solo dal capitale fisico e da quello organizzativo, ma anche da quello umano e sociale.

All'interno della gestione del rapporto con il dipendente, dirigente e collaboratore, RSA “Casa di Riposo per Musicisti” rifiuta qualsiasi forma di discriminazione.

RSA “Casa di Riposo per Musicisti” seleziona e assume i propri dipendenti e dirigenti in base alla rispondenza dei loro profili professionali e alle necessità ed esigenze della struttura, nel rispetto comunque delle pari opportunità di tutti i soggetti interessati, evitando illeciti favoritismi e qualsiasi forma di clientelismo.

Inoltre, è fatto divieto - a chiunque possa sfruttare la propria posizione gerarchica all'interno di RSA “Casa di Riposo per Musicisti” - di chiedere direttamente o indirettamente ai dipendenti o collaboratori prestazioni, favori personali o qualunque comportamento che violi le prescrizioni del Codice Etico.

RSA “Casa di Riposo per Musicisti” assicura: il rispetto e la dignità di ogni collaboratore sia nella sua individualità che nella dimensione relazionale; l'applicazione di tutte le norme contrattuali a favore dei collaboratori e di tutte le norme che tutelano la sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro.

3.4 Rapporti con terzi

A) Partners

La conformità alla legge ed alle disposizioni previste dal presente documento sono requisito necessario per tutti i suoi collaboratori e partners.

Il comportamento dei soggetti che collaborano con RSA “Casa di Riposo per Musicisti”, oltre che in sintonia con le politiche aziendali, deve essere improntato ai principi di professionalità, diligenza e correttezza sanciti nel presente Codice Etico.

I collaboratori di RSA “Casa di Riposo per Musicisti” qualora soggetti ai propri codici di deontologia professionale sono tenuti al rispetto degli stessi.

RSA “Casa di Riposo per Musicisti” si impegna ad evitare con qualunque mezzo a sua disposizione eventuali illeciti favoritismi nella selezione od assunzione dei propri collaboratori e partners.

B) Fornitori

Nei rapporti con i fornitori, tutti i dipendenti e collaboratori devono privilegiare gli interessi di RSA “Casa di Riposo per Musicisti” e degli Ospiti, astenendosi dal porre in essere comportamenti volti a conseguire un vantaggio personale.

A tal fine, nei contratti stipulati con i fornitori deve essere espressamente previsto a carico di questi ultimi l'obbligo di osservanza dei principi stabiliti nel presente codice etico.

C) Mezzi di informazione

RSA “Casa di Riposo per Musicisti” si impegna a fornire dati ed informazioni verso l'esterno, In modo da garantire la correttezza e la veridicità delle medesime.
I rapporti con i mezzi di informazione sono riservati unicamente alle funzioni a ciò preposte, che ricevono dai dipendenti e collaboratori di RSA “Casa di Riposo per Musicisti” tutte le informazioni suscettibili di comunicazione.

4 - ORGANISMO DI VIGILANZA

L'effettiva applicazione dello strumento, il perseguimento e il raggiungimento degli obiettivi prefissati, passano anche attraverso un processo di controllo periodico e sistematico.

In tale logica, è demandata al Consiglio di Amministrazione dell’ente gestore Fondazione “Casa dei Musicisti” l’istituzione di un organismo di vigilanza, le relative composizione e durata in carica, nonchè le modalità di designazione dei componenti, che devono possedere specifiche professionalità in grado di controllare l'applicazione del Codice Etico.

5 - CRITERI DI GESTIONE DEL CODICE ETICO

5.1 Adozione e criteri di aggiornamento

Il Codice Etico è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione della Fondazione Casa
dei Musicisti, nella riunione del _________.

A partire dalla prima emissione, per consentire l’adeguamento del documento a situazioni che venissero evidenziate durante la gestione del Modello di prevenzione reati ex DLgs 231/2001, ovvero per garantire un tempestivo adeguamento a nuove esigenze derivanti da modiche legislative allo stesso DLgs 231/2001, l’iter di modifica e approvazione del Codice Etico di RSA “Casa di Riposo per Musicisti”, è il seguente:

  • l’Organismo di Vigilanza riesamina periodicamente il Codice Etico, con particolare riferimento alle esigenze derivanti da intervenute modifiche legislative, e propone le eventuali modifiche e integrazioni allo stesso;
  • il Consiglio di Amministrazione esamina le proposte dell’Organismo di Vigilanza e, nel caso concordi con le stesse, approva il Codice Etico come modificato, che pertanto diviene immediatamente operativo;
  • l’Organismo di Vigilanza dà pubblicità interna (amministratori, dipendenti e collaboratori) ed esterna (fornitori, appaltatori, subappaltatori, ..) al Codice Etico nella versione approvata, con le modalità previste dal più complessivo sistema gestionale aziendale;

5.2 Diffusione

Del Codice Etico viene data ampia diffusione interna ed esterna mediante le seguenti modalità:

  • affissione in luogo accessibile a tutti;
  • distribuzione del Codice Etico a tutti i dipendenti;
  • pubblicazione sul sito web e nell’intranet aziendale.

5.3 Promozione della conoscenza e comprensione

La promozione e la comprensione del Codice Etico sono assicurate tramite l’organizzazione di attività di informazione e formazione, opportunamente differenziate a seconda dell’anzianità, del ruolo e delle responsabilità organizzative dei partecipanti, al fine di assicurare una diffusione generalizzata del Codice Etico ed una corretta comprensione dello stesso all’interno dell’Ente. Attività di formazione specifiche vengono impostate per i destinatari di nuova assunzione.

RSA “Casa di Riposo per Musicisti” cura la massima diffusione del Codice anche all’esterno, fornendo il necessario supporto interpretativo delle disposizioni in esso contenute, al fine di informare compiutamente committenti, fornitori, appaltatori, subappaltatori e tutti gli altri interlocutori, sia privati che istituzionali, circa i valori che essa intende promuovere ed, in generale, la politica aziendale alla quale essa si ispira.

L’Organismo di Vigilanza è la struttura di riferimento a disposizione per approfondimenti da parte dei destinatari e dei terzi e deputata a fornire interpretazioni univoche delle norme comportamentali e procedurali.

6 - MODALITÀ DI ATTUAZIONE

6.1 Obbligo di conoscenza del Codice Etico

È dovere di tutti i destinatari conoscere il contenuto del presente Codice Etico, comprenderne il significato e darne attuazione.

È, altresì, preciso dovere di tutti i destinatari, in ragione delle responsabilità assegnate, di farne conoscere il contenuto ai terzi, prima dell’assunzione di qualsivoglia impegno contrattuale. I terzi sono tenuti ad attenersi alla scrupolosa osservanza dei principi contenuti nel Codice Etico.

6.2 Reazioni alle violazioni del Codice etico

La violazione di principi del presente Codice Etico poste in essere dai soggetti destinatari e dai terzi ledono il rapporto di fiducia instaurato con RSA “Casa di Riposo per Musicisti” e comportano l’applicazione di sanzioni disciplinari previste dal Modello di organizzazione, gestione e controllo approvato dal Consiglio di Amministrazione della Fondazione Casa dei Musicisti.